encuentro01

Il quartetto del concerto "Encuerto en Tánger" perpetua un'antica e orgogliosa tradizione nata nell'epoca dell'Andalusia felice, un tempo in cui gli ebrei e i musulmani, ospiti della Spagna cristiana crearono poesia e musica con una simbiosi e una semplicità straordinaria.
Tahar Ben Jelloun

Il cantastorie

Viaggio musicale poetico e narrativo

 

Il Cantastorie è uno spettacolo musicale, narrativo e poetico che si ispira a quello che era l'ambiente culturale delle corti andaluse e siciliane, che oggi possiamo immaginare attraverso i testi poetici, letterari e opere musicali di quel periodo storico.

Lo spettacolo si propone come spazio dove musicisti, danzatori, poeti e attori, provenienti da diversi luoghi e diverse tradizioni artistiche, si incontrano per coinvolgere il pubblico in una affascinante ed intensa serata ,alternando all'esecuzione musicale, momenti di recitazione poetica e momenti di narrazione.

Il repertorio Musicale è un insieme di brani sia strumentali che cantati, musica tradizionale e composizioni originali, dove l'improvvisazione è fondamentale, una musica di fusione che risente l'influenza e la provenienza di ogni singolo musicista.

Le poesie proposte sono frutto di una ricerca che spazia dalle poesie Arabo Andaluse e Arabo Sicule alle poesie di autori contemporanei che possono essere invitati a partecipare.

Balliamo, cantiamo su questo tappeto steso dai mille suoni, dalle mille lingue, dai mille canti, in nome di una fratellanza ritrovata!" Khaled Fouad Allam

Musicisti:

Jamal Ouassini - violino, tabla indiana e voce

Arup Kanti Das Abdesslam Naiti - Kanun*

Bruno Zoia - contrabbasso

Driss Mouih - percussioni

In questo spettacolo possono inoltre intervenire:

Rossana Crispim da Costa - poetessa

Juan V. Piqueras - poeta

Khalid Fouad Allam - scrittore

Tahar Ben Jelloun - scrittore

Hamid Barole - scrittore e poeta

Amal Oursana - attrice

Gaya Scuderi - ballerina

*Kanun.

E uno strumento di tipo Cetra, a cassa trapezoidale,di origine araba,risale al VIII secolo, la tavola armonica e formata da un sottile strato di legno ed una pelle che copre tutta la parte destra dello strumento, dove appoggia il ponticello. E'formato da 26 corde triple originariamente di budello (oggi si usano di nailon) che vengono pizzicate con dei plettri infilati su entrambi gli indici con degli anelli.

Ziryab - Via PRATIVECCHI 21/D CAVRIAGO (REGGIO EMILIA) | Tel +39 3356186833 info@ziryab.it P. IVA 02153800350