jamal_bio

Discografia

tangeri_cafe_orchestraTangeri Cafè Orchestra
al-kazarAl Kazar
incontro-a-tangeri Incontro a Tangeri
jamal_ouassini_ensembleJamal Ouassini Ensemble
quartetto_orchestra_araboQuartetto dell'Orchestra Arabo Andalusa di Tangeri

encuentro01

Il quartetto del concerto "Encuerto en Tánger" perpetua un'antica e orgogliosa tradizione nata nell'epoca dell'Andalusia felice, un tempo in cui gli ebrei e i musulmani, ospiti della Spagna cristiana crearono poesia e musica con una simbiosi e una semplicità straordinaria.
Tahar Ben Jelloun

Biografia

Nato a Tangeri (Marocco), studia al "Conservatoire de musique et de danse de Tanger": musica arabo-andalusa e violino sotto la guida dei maestri Ustad Mhemmed el'Amrani, Cheikh Mohammed Zaitouni, Ustad Mohammed Berrak e musica classica sotto la guida del violinista M° Antoine Batte (Primo premio del Conservatorio Superiore di Musica di Parigi). In seguito, entra a far parte dell'Orchestra Andalusa di Tangeri come violinista.

Si trasferisce in Italia, nella città di Verona, dove termina i suoi studi e si diploma, come violinista, presso il Conservatorio di musica della stessa città.
Per diversi anni si dedica alla musica classica collaborando con numerose orchestre da camera, sinfoniche e liriche e, contemporaneamente, insegna violino e teoria musicale presso l'Accademia di Musica Moderna di Verona e presso il Centro di Ricerca Musicale (Vr).

Nel 1984 fonda l'Ensemble Ziryab, gruppo musicale che, riunendo prestigiosi musicisti provenienti da diversi paesi del Mediterraneo, tra gli anni '80 e '90 ha suscitato grandi consensi nell'ambito dei più prestigiosi festival di World Music, sia in Italia che nel resto d'Europa.
Numerose le sue collaborazioni nella realizzazione di musiche sia teatrali che cinematografiche; sono da ricordare "Federico II" di e con Giorgio Albertazzi, "Il Viaggio di Mirnah","Il Castello Variopinto" e "Aladino" di e con Michel Poletti

Nel 1992 collabora alla realizzazione della colonna sonora del film "Uova di Garofano" di Silvano Agosti, presentato alla Biennale di Venezia. Da ricordare anche la colonna sonora del film "Nikebe", di Chalier Owens.

Come direttore e violinista dell'Orchestra Arabo-Andalusa di Tangeri, ha pubblicato il CD "Incontro a Tangeri". Quadri musicali tra cultura araba, cristiana ed ebraica", con la presentazione di Tahar Ben Jelloun. (Materiali sonori distribuzioni).

Nel 1995, ospite a Toledo per l'inaugurazione della Scuola per Traduttori, si è esibito in duo con il cantante e pianista A. Pimienta, eseguendo brani dal repertorio sefardita.

Dal 1996 al 1998 è direttore artistico del Festival "Musica delle Radici" di Nogara (Vr).
Nel 1997 e nel 1999 ha curato la redazione di due saggi sulla musica arabo-andalusa per il Festival Di Nuovo Musica (Reggio Emilia).

Collabora, nel 1998, alla realizzazione dello spettacolo Al Kamar, del pianista e compositore A.Breschi, realizzando e pubblicando anche un CD dall'omonimo titolo, presentato a Parigi presso l'Istituto del Mondo Arabo e nei teatri La Cigale(special guest Manu di Bango) e Cirque d'Hiver , proseguendo il tour per la Svizzera, Italia, Spagna, Irlanda, e Francia. Lo spettacolo è stato ripreso 2000/01 con numerose tournèe in Irlanda (Carlsberg Dingle Music Festival, Vicar street Dublin, Town Hall Theatre Galway, Feile-Belfast 2001); da ricordare le partecipazioni a trasmissioni televisive irlandesi (BBC North Ireland, R. T. Eireann).

Dal 2004 e direttore artistici di "Ziryàb" Associazione culturale per lo studi e la promozione della musica del Mediterraneo.

Con "Jamal Ouassini Ensemble", fondata nel 1999, realizza il CD "Al Kafila"(la Carovana), in coproduzione con Toscana Music Pool e Fabbrica Europa, seguito da un tour italiano a cui hanno partecipato numerosi ospiti come: Alfio Antico, Fratelli Mancuso, Mauro Pagani, Mouna Ammari, Fey Nepon, Igor Polesitzkij, Moni Ovadia, Paolo Fresu, Pape Siriman Kanoutè, Estie Kenan Ofri, Evelina Meghnagi, Gabriele Mirabassi, Abdessalam Nayti, Youness Chadigan, Jànos Hasur, Vlademir Denisenkof, Elena Vicini.

Con "Jamal Ouassini Ensemble" partecipa al Taranta Power Festival, ospite nel progetto "Che il Mediterraneo Sia"di e con Eugenio Bennato.

Collabora stabilmente con Moni Ovadi nello spettacolo "Shir del essalem" (Canti per la pace). Nel 2002 è stato realizzato un doppio CD (in cui Jamal ha partecipato come violinista), dal titolo omonimo, allegato al n.2, anno XII (marzo 2002) della rivista Amadeus (speciale). Nello stesso numero della rivista è stato pubblicato un articolo, scritto da Jamal, intitolato "La musica arabo Andalusa – Da Baghdad a Cordoba.

Autore nel 2004 dello spettacolo "Al Kazar", spettacolo di musica e danza dedicato al Mediterraneo che vede come collaboratori e protagonisti il celebre ballerino flamenco Joaquin Ruiz e il musicista e attore partenopeo, Nando Citarella. Lo spettacolo è stato rappresentato al teatro Valli di Reggio Emilia, in seguito pubblicato in DVD.

Dal 2004 e direttore artistico di "Ziryàb"associazione culturale per lo studio e la promozione della musica del Mediterraneo.

Il 2004 ha visto anche l'allestimento di uno spettacolo di musica, poesia e pittura di grande successo, nato dalla collaborazione con il poeta spagnolo Juan Vicente Piqueras e con il pittore iracheno Jaber.

Nel 2005 fonda una nuova orchestra, la "Tangeri Café Orchestra", pubblicando nel 2006 il primo Cd dal titolo "Tingitana", con la presentazione di Khaled Fouad Allam, Produzione Promomusic, EGEA Distribution .

Nel giugno 2005, Jamal è presente con musiche proprie nel CD allegato al libro "Palme" (titolo originale spagnolo "Palmeras"), di Juan Vicente Piqueras per le Edizioni Empiria, con l'introduzione di Marco Lodoli.

Nel 2006, da ricordare il concerto tenutosi nell'ambito del Festival della letteratura di Mantova, con la partecipazione di Khaled Fouad Allam e di Tahar Ben Jelloun.

2006 Fonda l'ensemble "Encuentros" (compagnia di Musica e Danza), che vede insieme 16 artisti provenienti da diversi paesi del Mediterraneo. Per Encuentros mette in scena lo spettacolo L'ayali l'kamar, presentato per la prima volta presso il Teatro Grande di Pompei, all'interno della rassegna Incontro Internazionale di Musica e Letteratura "Mediteraneo". Hanno partecipato allo spettacolo Moni Ovadia e Khaled Fouad Allam. Sempre nel 2006, da menzionare la partecipazione, come violinista, al concerto realizzato per la manifestazione "La casa di Abramo", realizzato il 22 giugno presso la Casa dell'Architettura di Roma. Poi ancora la conferenza-concerto ad Arpino, durante la settimana arpinate tenutasi a settembre proprio ad Arpino, con il "Jamal Ouassini Trio".

Numerosissime le performances concertistiche nonchè i laboratori ed i seminari musicali tenuti presso Università, Accademie e Conservatori di musica.

Recentemente, Jamal ha collaborato con Cinzia Merletti nell'ambito del suo progetto letterario-musicale, un libro con CD allegato dal titolo "Suggestioni Mediterranee", che la stessa sta per pubblicare con MMC Edizioni (uscita prevista per marzo 2007). Jamal è presente nel libro con un'intervista ricchissima di contenuti culturali e musicali, oltre che comparire nel CD con il brano "Rhizlane", tratto dal suo CD "Tingitana", con la Tangeri Cafè Orchestra, prodotto da Promomusic e distribuito dalla Egea Distribution.

Ziryab - Via PRATIVECCHI 21/D CAVRIAGO (REGGIO EMILIA) | Tel +39 3356186833 info@ziryab.it P. IVA 02153800350