encuentro01

Il quartetto del concerto "Encuerto en Tánger" perpetua un'antica e orgogliosa tradizione nata nell'epoca dell'Andalusia felice, un tempo in cui gli ebrei e i musulmani, ospiti della Spagna cristiana crearono poesia e musica con una simbiosi e una semplicità straordinaria.
Tahar Ben Jelloun

Orchestra de mujeres de Tanger

LO SPETTACOLO.

Il progetto ORQUESTA DE MUJERES DE TANGER nasce da un' idea di JAMAL OUASSINI allo scopo di valorizzare e di far conoscere anche nel continente europeo uno degli aspetti più affascinanti e contemporaneamente più sconosciuti della cultura marocchina, legata in modo indissolubile alle sue radici tradizionali. Lo spettacolo propone una simbolica ricostruzione di una tradizione peculiare delle città di Tangeri e Tetuan, cioè quella di un'orchestra tutta femminile: qui la millenaria storia vuole che durante le tre giornate nelle quali si celebra un matrimonio, presso la famiglia della sposa la musica venga affidata ad un ensemble musicale composto esclusivamente da donne.

LA CERIMONIA.

Il primo giorno della cerimonia, chiamato "El Henna", coinvolge i parenti più stretti e le amiche della sposa, ed all'esecuzione di un repertorio strumentale e cantato che si sviluppa in un continuo crescendo il cui apice viene raggiunto con i "Zagharid", le tipiche grida delle donne del Maghreb, si accompagna la raffinata e complessa decorazione dei piedi e delle mani della sposa con un pigmento chiamato appunto "El henna", ricavato dalle foglie di una pianta che cresce in Marocco lungo le coste atlantiche e mediterranee. Questa tradizione risale a tempi antichissimi, al Settimo millennio a.C., come testimoniano gli archeologi che la associano a riti di fertilità a Cathal Hüyük, considerato uno dei primi villaggi del Neolitico. E' quindi questo "El henna" un giorno dedicato alla preparazione della cerimonia vera, "E' dhur", nel quale l'invito è esteso a tutti i conoscenti; il repertorio musicale eseguito dal gruppo durante questa seconda e lunga giornata di festa comprende sia brani del repertorio arabo – Andaluso che musiche le quali accompagnano i frequenti "cambi d'abito" della sposa fino alla sera più tarda, il culmine della festa nel quale le percussioni e le danze si uniscono in un crescendo continuo che annuncia l'arrivo dello sposo e dei suoi familiari che alla fine della giornata "rapiscono" la sposa. Durante il terzo e conclusivo giorno di questa antica cerimonia, "E'Sbah" (il mattino) l'orchestra si porta nella nuova dimora della sposa ed accompagna il suo risveglio.

Ziryab - Via PRATIVECCHI 21/D CAVRIAGO (REGGIO EMILIA) | Tel +39 3356186833 info@ziryab.it P. IVA 02153800350